In evidenza

Mi presento…

Per contattarmi… CLICCA QUI Foto_Lelio_Ordine

Di seguito qualche nota biografica

Mi chiamo Lelio Bizzarri, originario di Rieti, ho 43 anni. Dal ’97 vivo a Roma che ormai è diventata la mia città di adozione. E’ stato qui infatti che ho vissuto la parte più intensa della mia vita trovandovi l’amore e la compagna di una vita, ho conosciuto tante persone che stimo e ammiro, ho svolto attività politica, studiato e avviato la mia attività di psicologo e psicoterapeuta.

…e ora un po’ di teoria

Un lavoro che mi appassiona e che cerco di condurre con la massima professionalità ed affidabilità deontologica (Vedi certificato Buona condotta OPL). Dopo la formazione accademica svolta presso la facoltà di Psicologia dell’Università “La Sapienza” di Roma, ho proseguito gli studi presso la Scuola Superiore Europea di Counseling Professionale e presso la Scuola di specializzazione quadriennale in Psicologia clinica di comuFoto di gruppo scuola aspicnità e Psicoterapia umanistica integrata – ASPIC. Fondato in origine sui principi ispiratori della filosofia umanistica e sui contributi teorico-metodologici di Rogers e Pearls, quali l’empatia, la consapevolezza emotiva, l’intenzionalità e la responsabilità dell’agire umano, nonché sulla centralità delle emozioni e della qualità della relazione terapeutica, l’approccio dell
’ASPIC si è andato sviluppando in una visione pluralistica capace di integrare fra loro i contributi dei diversi orientamenti teorici per come essi si sono evoluti negli ultimi decenni anche grazie a studi empirici che ne hanno comprovato la validità scientifica.

Coerentemente con queste premesse la mia metodologia si fonda sulla costruzione di una relazione empatica basata sulla fiducia, la quale favorisca una comprensione profonda nel mondo interiore della persona che si rivolge a me. L’instaurazione di una relazione terapeutica solida e fluida, così come la valutazione dello stile di personalità e della storia del cliente, sono le premesse per la pianificazione di un percorso terapeutico personalizzato in cui i principi teorici e le tecniche vengono messe al servizio del benessere e del cambiamento verso gli obiettivi scelti dal cliente e concertati con il terapeuta.

Anche se molto spesso le difficoltà quotidiane hanno reso il percorso tutt’altro che lineare, posso dire che, negli ormai dieci anni di attività di consulenza psicologica e terapia, ho avuto modo di conoscere tante persone che con fatica emotiva, impegno e dedizione hanno trovato il coraggio di diventare consapevoli della loro condizione esistenziale e di sperimentare nuovi modi di stare al mondo, concedendosi così la chance di vivere una vita più felice e fedele ai propri desideri ed obiettivi di vita.

La bellezza del lavoro che svolgo sta proprio nel poter condividere una parte così intensa del percorso di vita di ogni persona.

Chi volesse conoscermi più approfonditamente e interagire con me può visitare i miei account LinkedIn, Facebook e Twitter


Servizio di Consulenza Psicologica per italiani all’estero

aeroplanoA chi è rivolto?

Secondo il rapporto Migrantes gli italiani che vivono all’estero sono quasi 5 milioni con un incremento solo nel 2015 di 107 mila iscritti nell’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (Aire).

Principalmente a lasciare il Paese di origine sono giovani e adulti in età lavorativa alla ricerca di un’occupazione più gratificante, ma ci sono anche tanti bambini e, in misura, minore anziani che scelgono residenze più tranquille ed economiche per godersi l’agognata pensione.

Perché richiedere un sostegno psicologico?

Quale che sia la ragione che spinge i nostri concittadini a lasciare l’Italia, che sia stata una scelta volontaria o forzata, quali che siano le condizioni della nuova collocazione, esistono svariati fattori che possono far insorgere un sottile senso di disagio psicologico a cui prestare attenzione per evitare evoluzioni in senso patologico:

  • la lontananza fisica dagli affetti (genitori, fratelli, amici e partner);
  • le difficoltà relazionali derivanti in alcuni casi dalla non condivisione della scelta di partire;
  • il drastico cambio di abitudini, punti di riferimento, sapori e odori tipici del luogo di provenienza;
  • le difficoltà di costruire relazioni nuove e di trovare una comunità di riferimento;
  • le differenze culturali che possono comportare difficoltà di comprensione più profonda.

Per tutti questi motivi si stanno diffondendo servizi di consulenza psicologica in video-chat per supportare nel momento del disagio e orientare verso la costruzione di nuove relazioni e/o ricercare modalità a distanza di conservazione di quelle originarie.

Perché richiedere un sostegno psicologico a distanza?

A volte non è facile trovare uno psicologo nel territorio del Paese ospitante che parla italiano e le difficoltà di lingua, oltre che di cultura, possono essere un ostacolo molto difficile da superare per avere un trattamento efficace.

Come funziona? 

Per usufruire del servizio è necessario disporre:

  1. di una buona connessione ADSL FLAT (NON A CONSUMO) PROTETTA;
  2. di un luogo riservato dove parlare liberamente senza intromissioni;
  3. di un account su piattaforme per videochat quali Skype o Facebook.

Se si hanno questi requisiti è possibile fare richiesta contattandomi ai seguenti recapiti: Tel.: +393478468667 –  email: info@bizzarrilelio. Whatsapp: 3478468667 – Skype: lelio.bizzarri. Dopo un breve colloquio gratuito di conoscenza si fisserà il primo incontro di consulenza vera e propria di 1 ora. 

Per conoscermi un po’ meglio prima di contattarmi puoi:

  1. verificare la mia iscrizione all’Ordine degli psicologi del Lazio;
  2. verificare l’assenza di procedimenti disciplinari a mio carico pregressi o in corso;
  3. visitare il resto del mio sito;
  4. visitare il mio profilo Facebook;
  5. visitare il mio profilo LinkedIn;

N. B. La videochat è totalmente riservata in quanto sfrutta la connessione protetta ed è garantita l’intimità del setting. 

Costi è modalità di pagamento?

Il costo è di 35,00 euro per ogni sessione di 1 ora. Il pagamento può avvenire tramite Conto Paypal o carta di credito senza costi aggiuntivi.

Cosa non è?

Non è un servizio di psicodiagnosi e non è un servizio di psicoterapia. Considerato che il decalogo del CNOP circa le modalità più corrette per l’erogazione di servizi psicologici a distanza, raccomanda sempre una conoscenza pregressa in presenza per i servizi di psicoterapia e psicodiagnosi, non posso prendere in carico persone che hanno già in atto processi psicopatologici diagnosticabili secondo i criteri del DSM V. Laddove ravvisassi segni che possano far ipotizzare una patologia in atto, il servizio di consulenza sarà finalizzato unicamente all’orientamento verso un servizio di psicodiagnosi e psicoterapia sul territorio di appartenenza.

 

Convenzioni CNOP: intervento psicologico a condizioni agevolate

photovisi-downloadAderisco alle convenzioni stipulate dal Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi stipulate con le Forze dell’Ordine ed altre associazioni di categoria, come di seguito elencato:

  • Arma dei Carabinieri;
  • Polizia di Stato;
  • Guardia di Finanza
  • FISDE-ENEL (Fondo Integrativo Sanitario per i Dipendenti del Gruppo ENEL);
  • Associazione “L’altra metà della divisa” – Rete supporto Famiglie Militari;
  • Dipartimento Amministrazione Penitenziaria;
  • Assomedico;
  • Ordine Consulenti del Lavoro.

La convenzione, tra le altre cose, prevede un primo colloquio gratuito e uno sconto del 20% sulla tariffa adottata normalmente dal professionista.

Per visionare in dettaglio le condizioni dei protocolli d’intesa è possibile visitare la pagina dedicata sul sito del CNOP.

Servizio civile: scadenza 26 giugno

images184 progetti in Italia, 3 all’estero, 1849 posti per  fare un’esperienza estremamente formativa dal punto di vista umano e professionale, viaggiare, farsi nuovi amici e staccare dalla routine… il tutto con una retribuzione che non guasta mai!

Mancano pochi giorni! CLICCA QUI per scegliere il progetto che ti piace di più e conoscere le modalità di presentazione della domanda.

 

Solidarietà ed ambiente: il mio 8 e 5×1000…

Devolvendo l’8×1000 alla Chiesa Valdese e il 5×1000 a Greenpeace, ho voluto partecipare a sostenere progetti di solidarietà in Italia ed all’estero e in azioni di salvaguardia dell’ambiente. Grazie a tutti coloro che hanno voluto avvalersi del mio supporto professionale… il mio contributo è anche il vostro.

Per un reportage completo dei progetti finanziati con l’8×1000 alla Chiesa Valdese nel 2016 potete visitare la pagina dedicata. 


www.greenpeace.org

 

 

 

 

Aderisco al Festival della Psicologia. Scarica il tuo voucher!

Solo fino al 31 maggio potrai scaricare un voucher, da utilizzare entro il 2017, per una consulenza gratuita con un professionista aderente all’iniziativa. Dopo il primo incontro gratuito, potrai proseguire a un costo agevolato compreso tra € 30 e € 50 per singolo incontro. Utilizza la mappa qui a fianco o i filtri di ricerca in basso per trovare gli psicologi che aderiscono all’iniziativa nella tua città o nel tuo quartiere. Dopo aver individuato il professionista che cercavi, scarica subito il voucher che ti permetterà di richiedere il tuo primo incontro gratuito!

Tratto dal sito: http://festivalpsicologia.it/psicologi

Questionario caregiver familiari: si può misurare l’amore?

Tutelare la salute dei caregiver, persone che si occupano quotidianamente della cura di un familiare con disabilità, significa promuovere il benessere e la dignità di entrambi.

“Essere #caregiver di un familiare che ha una #disabilità gravissima e in molti casi plurima, può diventare un’esperienza totalizzante che ha un impatto fortissimo sullo stile di vita portando a trascurare salute, relazioni, progetti e attività di socializzazione”.
Il post di Lelio Bizzarri “Questionario caregiver familiari: si può misurare l’amore?”