Amore nello spettro


Non sempre sono consapevoli di cosa sia l’amore. A volte ne hanno un’idea astratta, tratta dai film, e sono convinti che quando l’amore arriverà, quando scoccherà la scintilla, sentiranno le classiche farfalle nello stomaco. Hanno un’idea un po’ stereotipata anche del partner che sognano di trovare, “Alto,  muscoloso e ricco”, ma di una cosa sono autenticamente convinti: deve condividere i loro stessi hobby, i loro stessi interessi.
Sono giovani uomini e giovani donne che hanno un disturbo dello spettro autistico, intervistati sull’amore ed inseriti in un programma per acquisire competenze relazionali al fine di cimentarsi nella ricerca di un partner.
Non sempre finisce bene e non di rado c’è una certa sofferenza che accompagna i primi ed un po’ impacciati tentativi. Il lavoro da fare è tanto: ci sono gli script relazionali da imparare: alzarsi in piedi, andare incontro alla ragazza, presentarsi e porgere loro la sedia per farle accompagnare. Bisogna poi acquisire la capacità di conversare in maniera dialettica, fifty-fifty, saper leggere il comportamento non-verbale per costruire una teoria della mente dell’altro… il che si sa, per una persona che ha un disturbo dello spettro autistico, non è una cosa propriamente facile.
Tuttavia, la determinazione è tanta e la capacità di emozionarsi ed esserne consapevoli è sorprendente, al di là di ogni preconcetto riguardo chi ha questa particolare configurazione neurologica.

Il mio libro: “Divers-abilità: invenzioni per rendersi felici”. Empatia, autodeterminazione e resilienza.

SU ILMIOLIBRO.IT C’E’ ANCHE LA VERSIONE E-BOOK

Clicca sulla copertina, leggi le prime pagine gratis e lascia una recensione
divers-abilit-invenzioni-per-rendersi-felici_1239655

Si può essere felici pur avendo una disabilità? Quali sono gli ingredienti necessari per raggiungere una buona qualità della vita? Queste le domande a cui fondamentalmente risponde questo libro che esplora il complesso intreccio tra fattori biologici, psicologici e socio-culturali che determinano il benessere psicologico e l’auto-realizzazione. Obiettivo? Fornire spunti, a professionisti e non addetti ai lavori, per identificare le diverse prospettive e pianificare interventi che affrontino le problematiche a diversi livelli, valorizzando sempre l’unicità e il ruolo soggettivo della persona con disabilità, regista essa stessa dei supporti per l’inclusione sociale, piuttosto che oggetto passivo di atteggiamenti pregiudizievoli e assistenzialisti.

In copertina: “Le chiavi di casa” di Roberta Maola.

Acquistabile anche con il bonus cultura e la carta del docente.


Video delle presentazioni, recensioni e commenti

Presentazione sul sito formapsicologi.it a cura della dr.ssa Laura Salvai – Sabato 27 marzo 2021


Presentazione presso l’Ordine degli Psicologi del Lazio – Mercoledì 6 marzo 2019


Presentazione presso la Biblioteca Tullio de Mauro Roma – Sabato 9 febbraio 2019

Recensione su Superabile INAIL –  n. 2 febbraio 2019 di A. P. 

superabile_magazine_201902-33_page-0001

“Una visione diversa della disabilità: questo libro analizza psicologicamente le diverse criticità legate alla condizioni della disabilità con realismo e concretezza offrendo al contempo degli spunti di riflessione che permettono di trovare degli agganci di “resilienza”.
Consigliato sia a chi vive e/o conosce la situazione di disabilità che a chi è semplicemente incuriosito da una visione realistica e concreta.”

“Un libro necessario, consigliato a chiunque viva, lavori o semplicemente voglia approcciarsi alla realtà della disabilità motorio-sensoriale. Testo completo e rigoroso, ma nel contempo scorrevole, appassionante e toccante.
Mi resta la sensazione di un annullamento delle distanze, perché sia che siamo persone normodotate o con disabilità, vogliamo infine le medesime cose: autodeterminazione, rispetto, relazioni significative e gratificanti.
Bellissimo testo.” E. M.